CAI Monti Lattari

News

Escursione 20 Gennaio 2019

Domenica 20 Gennaio 2019

Santuario dell’Avvocata (m 873) da Capo d’Orso per il Monte Uomo a Cavallo

Difficoltà: EE

DIRETTORE DI ESCURSIONE:
MASSIMO CESARO 338 9264905
GIUSEPPE ERCOLANO 393 4273868

DISLIVELLO: 1000m      DURATA: 6h soste escluse      LUNGHEZZA: 10Km      TIPOLOGIA: A

APPUNTAMENTO: Appuntamento alle ore 7.30 Viale Europa, a Castellammare di Stabia, nei pressi di Villa Stabia.

COME RAGGIUNGERE IL PUNTO DI PARTENZA DELL’ESCURSIONE: Percorso il raccordo si prende l’autostrada NA-SA per uscire al casello di Vietri sul Mare, all’uscita, svoltando a sinistra e poi a destra, si prende la S.S. 163 Amalfitana in direzione Maiori e, superata la deviazione per Erchie, si parcheggiano le auto in uno spiazzo a qualche centinaio di metri dopo il ristorante il Faro di Capo d’Orso.

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO: dal piazzale dove abbiamo parcheggiato (quota m. 170 circa), seguendo la strada, si ritorna in direzione di Erchie per prendere dopo circa 100 metri una traccia sul lato sinistro che sale fin sotto le pareti strapiombanti del crinale del M. L’uomo a Cavallo. Siamo su una ampia sterrata (segnavia Cai 304), si tralasciano varie tracce sulla destra che conducono con percorso impegnativo sul crinale, e si prosegue invece sulla sinistra fino ad un bivio poco evidente dove, sulla destra, si prende una traccia ripida verso la montagna. Quando la traccia si fa più ripida si svolta sulla destra e si segue un traverso in piano che ci conduce poi, con un breve tratto in discesa, sul crinale (m. 405 circa) proveniente da destra, ovvero dalla cima del M. L’uomo a Cavallo. A questo punto, spostandosi sul versante destro del crinale, è necessario individuare con attenzione tra gli arbusti un evidente sentiero che sale fino ad incontrare (m. 500 circa) il sentiero Cai (segnavia 305) proveniente dai Piani di Viesco e Cetara. Al bivio si svolta a sinistra e si prosegue in salita seguente l’evidente tracciato, si incrocia il sentiero che scende a Maiori, e con un faticoso ultimo strappo si giunge infine al Santuario dell’Avvocata (m. 873) dove ci fermeremo per riposare. Dopo la pausa si affronta la discesa, inizialmente sul sentiero che scende verso Maiori (segnavia Cai 307), seguendo il tracciato fino ad un bivio in località S. Maria, dopo una sorgente che inonda spesso il sentiero. Quì si svolta a sinistra e si segue il sentiero, ancora in discesa, fino ad incontrare una sterrata che dopo un pò, ad un bivio, continua decisa verso la strada costiera. Non bisogna seguire questa sterrata verso il basso piuttosto si svolta a sinistra e la si segue in salita, lungo un tracciato con vari saliscendi, fino al termine di essa; siamo a questo punto di nuovo sul sentiero Cai 304 e ci addentriamo in un’ampia vallata, rientrata rispetto al filo di costa, ricca di terrazzamenti coltivati, comodi rurali e sparsi casolari perlopiù abbandonati. Seguiamo questo sentiero, che attraversa spesso i terrazzamenti o rasenta le abitazioni, fino al termine della rientranza; a questo punto, di nuovo sul margine costiero, o scendiamo attraverso un sentiero in un boschetto direttamente sulla statale oppure proseguiamo in quota fino ad incontrare il percorso dell’andata che percorriamo in senso inverso fino alla strada. In entrambi i casi dalla strada raggiungiamo in breve lo spiazzo dove abbiamo lasciato le autovetture chiudendo il nostro anello.

TEMPI DI PERCORRENZA: Percorso ad anello di circa 6 ore o più di cammino effettivo (tempo comunque variabile in relazione al numero e capacità dei partecipanti) per circa 10 km di percorso totale.

EQUIPAGGIAMENTO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “a strati”, giacca a vento o mantellina antipioggia, pranzo a sacco ed acqua, lampada frontale e bastoncini telescopici.

DIFFICOLTA’: EE – Attenzione percorso lungo, faticoso, con qualche tratto esposto non segnato e qualche problema di orientamento;

DISLIVELLO: 1000 metri circa in salita ed altrettanti in discesa per il percorso completo, considerando i vari e continui saliscendi del percorso.

AVVERTENZA: I direttori di escursione si riservano di modificare in parte l’itinerario, di annullarlo in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. I cani sono ammessi ma rigorosamente al guinzaglio.

ISCRIZIONI: Escursione riservata ai soli soci CAI in regola con l’iscrizione, ben allenati e motivati.

Chi non ha la copertura assicurativa CAI non può partecipare all’escursione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *