CAI Monti Lattari

News

Escursione 19 marzo

Domenica 19 marzo 2017

Monti Lattari: La Grotta del Caprile (792 m) da Lettere

DIFFICOLTA’: E/EE

 

Responsabile: Ciro Di Martino (333.7184174)

ANELLO: Cimitero di Lettere (330 m), Orsano di Lettere (400 m), Astaglio (600 m), Vena Bianca (700 m), Grotta del Caprile (792 m), Ballatora (525 m), Capomazzo (318 m), Vena Perciata (325 m), Cimitero di Lettere (330 m)

 

DISLIVELLO: 640 m         DURATA: 5 ore        LUNGHEZZA: 10.500 m           DIFFICOLTA’: E/EE

 

Appuntamento: alle ore 9:00 presso il Centro Laser a Castellammare di Stabia con auto proprie. Ritorno con auto proprie ore 17.00 circa da Lettere.

 

ATTENZIONE: ESCURSIONE DI MEDIA DIFFICOLTA’ TECNICHE MA CON TRATTI ESPOSTI

 

AVVERTENZA: Il responsabile dell’escursione si riserva di modificare l’itinerario, o annullare l’escursione, anche senza preavviso, qualora non sussistano, a suo giudizio, le condizioni di sicurezza indispensabili al suo svolgimento come da programma. Si riserva, inoltre, di escludere i partecipanti non ritenuti idonei ad affrontare le difficoltà o che siano insufficientemente equipaggiati.

I non soci non sono ammessi.

Equipaggiamento: abbigliamento da montagna a strati, scarpe da trekking, giacca impermeabile o mantellina antipioggia, copricapo, almeno 1 litro di acqua, utili i bastoncini da trekking.

 

Come raggiungere il luogo: da Sorrento percorrendo la statale n°145, uscita Terme Stabiane a Castellammare di Stabia, proseguire per Viale delle Puglie fino a trovare il Centro Laser. Da Napoli percorrendo l’A3, uscita Castellammare di Stabia; prendere la statale n°145, uscita di Castellammare di Stabia fino a trovare il Centro Laser. Con le auto si raggiungerà il luogo di partenza dell’escursione.

 Note descrittive: Si tratta di un percorso abbastanza lungo e con discreto dislivello. Il percorso è per la quasi totalità esposto a nord al fresco e riparato dalla luce del sole. Vi sono alcuni tratti scoperti per il taglio di alberi. La fauna è tipica della zona tra cui è facile incontrare lepri e cinghiali.

Descrizione dell’itinerario. Si parte dall’ampio parcheggio del Cimitero di Lettere e si sale ad Orsano dove inizia il sentiero 340a. Seguendo il sentiero si sale a Casa Giordano, si scende leggermente nel vallone di Vena Perciata e, poi, si sale verso la località Astaglio. Quasi subito si lascia il sentiero 340° andando a destra ad un bivio e si prosegue fuori sentiero CAI ma su traccia di sentiero fino al bivio tra i sentieri 340 e 340b (bivio segnalato con segnaletica orizzontale e verticale). Si prende il sentiero 340b che porta alla Grotta del Caprile (S.Maria della Speranza). Presso la Grotta si effettua la sosta pranzo al sacco. Dopo sosta si ritorna indietro e, al bivio 340/340b si prende a scendere il 340 fino al bivio con il 346 che percorreremo fino al Cimitero di Lettere.

Punti critici, vie di fuga e punti d’acqua: Percorso tutto scivoloso in caso di pioggia. Attenzione maggiore va posta in alcuni punti esposti in località Astaglio e lungo il sentiero 346b. Questo sentiero, poco prima di arrivare alla Grotta, oltre ad essere esposto, presenta tratti con arbusti. E’ consigliabile essere già dotati di acqua alla partenza. Le vie di fuga sono: fino al bivio 340/340b tornare indietro. Successivamente è consigliabile raggiungere il Chianiello. Sul sentiero 346 fino Capomazzo tornare indietro al Chianiello. Da Capomazzo in poi conviene concludere l’escursione.

TRATTO AZIMUT DISTANZA DISLIVELLO
Cimitero – Orsano 195° 600 m 70 m
Orsano- Casa Giordano 90° 900 m 120 m
Casa Giordano – Vena Perciata 110° 500 m 0 m
Vena Perciata – Bivio Basso 310° 500 m 90 m
Bivio Basso – Grotta del Caprile 90° 2200 m 200 m
Grotta del Caprile – Bivio340/340b 270° 1200 m 0 m
Bivio340/340b – Bivio 340/346 330° 1500 m 0 m
Bivio 340/346 – Cimitero 250° 3100 m 160

 

TABELLA DI ORIENTAMENTO

                                                           

 Stralcio della Carta Topografica IGM verrà consegnata a chi la richiederà venerdì sera in occasione della riunione in sede

 Zona: 33T – Map datum: European 1950 – Scala: 1:25.000