CAI Monti Lattari

News

Escursione 23 luglio

Domenica 23 Luglio 2023

Monti Lattari

Piazzale dei Capi (Belvedere)-Acqua dei Porci-Sentiero ‘ncap ‘ncap e’ vene –

Acqua Santa – Cima del Castellone (1335 m) e ritorno al Belvedere

(in sostituzione dell’escursione da Moiano alla Croce della Conocchia che si terrà il 27 agosto)

DIFFICOLTA’: EE (ATTENZIONE: è richiesto passo fermo e assenza di vertigini per la presenza di alcuni tratti molto esposti)

Direttori di escursione: Gennaro Manfredonia (329.8219204); Lello Girace (339.1733468)

DISLIVELLO: 350 m – DURATA: 4/5 ore soste escluse

TIPOLOGIA: A

APPUNTAMENTO: ore 9:30 alla stazione della Circumvesuviana di Castellammare di Stabia. Funivia per il Monte Faito in partenza alle ore 10:00

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO: Il sentiero “‘ncap ‘ncap e’ vene” è un vecchio sentiero manutenuto e segnato dal CAI di Napoli fino all’inizio degli anni ’90, poi totalmente dimenticato e solo di recente riaperto da alcuni soci del CAI di Castellammare. Il sentiero segue nel bosco il ciglio delle vene Falconera e Maiura poste a una quota di circa 900 metri sul versante Nord del Monte Faito. Dalla stazione della funivia si scende per comoda scalinata e sentiero al piazzale dei Capi Di qui si segue la strada rotabile per Castellammare fino al punto in cui, in prossimità dell’Acqua dei Porci, ci si immette sul sentiero 350 che si segue brevemente in salita, per poi abbandonarlo per seguire il sentiero “‘ncap ‘ncap e’ vene”. Si procede nel bosco (in prevalenza faggi e ontani) lungo il ciglio delle vene poste sul versante Nord del Monte Faito, incontrando cinque impluvi naturali ripidissimi di cui due sono dei veri propri orridi! Un breve tratto più ripido precede la fine del sentiero in corrispondenza del sentiero di cresta 350 nei pressi della Porta del Faito. Si continua poi fino all’Acqua Santa ove si imbocca la bretella 338c per poi quasi subito abbandonarla per seguire lungo esili tracce la cresta della Cima del Castellone (1335 m). Di qui si scende rapidamente alle nevere e al piazzale sotto il Santuario di San Michele da cui si ritorna al Piazzale dei Capi.

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico leggero a strati , bastoncini telescopici (obbligatori!), cappellino, occhiali da sole, pranzo al sacco, acqua minimo 1,5 lt.

AVVERTENZA: I direttori di escursione si riservano di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’ escursione nei tempi prefissati.

ISCRIZIONI: è gradito un cenno di adesione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *