CAI Monti Lattari

News

Escursione 18 ottobre

Domenica 18 Ottobre 2020

Monti Lattari – sui sentieri di Dorina

dai colli di Fontanelle a Punta Sant’Elia per la Malacoccola (359m)

Difficoltà: EE

ATTENZIONE: Sentiero esposto in alcuni tratti. Si richiede passo fermo e assenza di vertigini. L’escursione è rivolta unicamente ai soli soci CAI in regola con l’iscrizione 2020. 

DIRETTORI DI ESCURSIONE:

Nino MASTELLONE: 328.614.2798

Mario VOLLONO:  366.3486278

DISLIVELLO: 340 m     DURATA: 5h soste escluse      LUNGHEZZA: 10Km 

TEMPI DI PERCORRENZA: 5 ore di cammino effettivo più le soste ;

APPUNTAMENTO: con auto proprie al viale Europa nei pressi Villa Stabia alle 8:30 oppure alla piazzetta dei Colli di Fontanelle alle 9

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “a strati”, giacca a vento e/o mantellina antipioggia, pranzo a sacco, acqua (almeno 2 litri a persona, non c’è acqua potabile sul percorso), bastoncini telescopici, torcia frontale ;

DESCRIZIONE ITINERARIO: Itinerario ad anello. Dalla piazzetta di Colli di Fontanelle si imbocca la stradina che sale tagliando i primi tornanti della statale Nastro Azzurro fino al tornante più a monte, facilmente individuabile per la presenza di una edicola posta nella roccia. Da qui si abbandona la strada e si inizia a salire fra i castagneti lungo il sentiero 300 dell’Alta Via dei Monti Lattari; mano a mano che il bosco si dirada il panorama diventa sempre più ampio fino ad abbracciare l’intero golfo di Salerno. Camminando fra gli arbusti della gariga, ricca di fiori, profumi e colori della stagione, si raggiunge poi il promontorio della Malacoccola e quindi la frazione di Torca (350). Da Torca l’escursione prosegue fino a Punta S. Elia, dominata da un pino di notevoli dimensioni, dove sarà possibile fare la sosta per il pranzo; proseguendo lungo la via del ritorno, attraverso la fitta macchia mediterranea, si imbocca il sentiero che sale verso “Porta S. Elia” e da qui,continuando a salire lungo ripidi gradoni, si raggiunge il Belvedere (310) dove può considerarsi terminata l’escursione.
Si rammenta che il tratto che collega Punta S. Elia al Belvedere, poco prima di “porta S. Elia”, è interrotto dalla presenza di un cancello che verrà aperto dal proprietario del terreno circostante che detiene le chiavi e con il quale sono già stati presi accordi in tal senso.

AVVERTENZA: I direttori di escursione si riservano di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. Per partecipare all’escursione è necessario contattare i direttori d’escursione.

Sulla base del protocollo operativo predisposto dal C.A.I. Centrale, i partecipanti sono invitati a scaricare e a prendere visione del seguente documento:

* Protocollo riavvio dell’attività escursionistica e cicloescursionistica – Note operative partecipanti

Scarica il documento

I partecipanti dovranno consegnare al Direttore d’escursione il seguente modulo di autodichiarazione debitamente compilato.

* Modello di autodichiarazione per l’attività escursionistica e ciclo escursionistica –

Scarica e compila il documento

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *