CAI Monti Lattari

News

Escursione 12 Maggio

Escursione 12 maggio 2021
LA VALLE DELLE FERRIERE ALTA ED IL CASTELLO DI SCALA
Monti Lattari – Scala
Da Capidoglio di Scala per Fic’a Noce, il Monte Rotondo (m 1024) ed il Castello di Scala

DIFFICOLTA’: E
DIRETTORI D’ESCURSIONE
Gennaro Pisacane 338 4197625
Matteo Giordano 320 2722599
DISLIVELLO: 817 mt
TEMPI DI PERCORRENZA: ore 6,00 di cammino escluse soste
LUNGHEZZA: 12,6 Km
APPUNTAMENTO: ore 9:00 a Scala in Via Annunziata.
PARCHEGGIO AUTO: gratuito in Via Annunziata di Scala (località Campidoglio).
PARTECIPAZIONE: riservata ai soci.

DESCRIZIONE ITINERARIO.
L’itinerario è un anello che ci consentirà di far visita ad una delle aree più interessanti della Costiera Amalfitana, sia dal punto di vista storico che naturalistico. Scala è senz’altro uno dei comuni più rappresentativi del glorioso passato del Ducato di Amalfi. I ricchissimi mercanti amalfitani elessero le alture scalesi (e ravellesi) a sede delle loro lussuose dimore. Questa presenza è testimoniata innanzitutto dalle numerose chiese e cattedrali ivi disseminate. A Scala fu edificato anche il principale castello per il rifugio della popolazione amalfitana durante gli attacchi che arrivavano dal mare. Il trek odierno ci consentirà di far visita a questi luoghi nonché alla parte alta del Vallone delle Ferriere, Riserva Naturale Statale dal 1972. Lo inizieremo dal borgo Campidoglio di Scala, che raggiungeremo a piedi dopo aver parcheggiato le auto in Via Annunziata. Di li proseguiremo lungo il sentiero n. 357 che ci offrirà panorami fantastici prima su Ravello e successivamente su Atrani ed Amalfi. Questa prima parte dell’itinerario si svilupperà ad una quota costante di circa 500 metri di altitudine e non presenterà particolari difficoltà. In circa 1h30 giungeremo alla località Fic’ a Noce, dove inizieremo la salita più impegnativa della giornata. Percorreremo un sentiero in via di ufficializzazione, che molto probabilmente recherà il numero 301a e sarà denominato Direttissima Monte Rotondo. Questo sentiero, infatti, è caratterizzato da una forte pendenza che consente di raggiungere in poco tempo (circa 1h30-2h) una delle vette che sovrastano il Vallone delle Ferriere e, precisamente, il Monte Rotondo (m 1024), dove giungeremo alle 12:30 circa. Di qui intraprenderemo il sentiero 301 che, ad una quota costante di circa 1000 metri, ci condurrà fino al Piano del Ceraso. Percorreremo questo ampio altopiano di vetta fino a raggiungere il Belvedere Mustaculo, uno dei luoghi più panoramici della Costa d’Amalfi. Ci fermeremo al belvedere per consumare il pranzo a sacco, dopo di che intraprenderemo il sentiero n. 353 fino a raggiungere la zona di Santa Maria dei Monti, dove sorge l’omonimo Rifugio. Da qui inizieremo la nostra discesa, percorrendo il sentiero 351 fino all’altezza dei ruderi della torre di avvistamento di pertinenza del Castello di Scala (mt. 874), dove riprenderemo nuovamente il sentiero 301. Discenderemo lungo l’area del Castello e, dopo aver oltrepassato i resti del suo muro di cinta, proseguiremo fino all’incrocio con il sentiero 351a (mt. 715) che percorreremo per portarci nuovamente sul 351 in località Punta delle Castagne. Intraprenderemo in discesa detto sentiero fino alla località Campidoglio (mt. 523), dove arriveremo alle 16:30 circa.

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “a strati”, giacca a vento e mantellina antipioggia, pranzo a sacco, acqua e bastoncini telescopici.

AVVERTENZA: i direttori d’escursione si riservano di modificare in parte l’itinerario, di annullarlo in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. I cani non sono ammessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *