CAI Monti Lattari

310c

Sentiero delle Formichelle

Punto di partenza Tramonti (Paterno Sant'Elia)
Punto di arrivo Maiori (San Gineto)

Informazioni

Informazioni principali sul sentiero

Come raggiungere il sentiero

Il sentiero inizia a Paterno Sant'Elia, un borgo di Tramonti dove si può arrivare in auto oppure a piedi dal borgo Pucara o dal borgo Polvica, dove arrivano anche i bus della SITA della linea Maiori-Tramonti.

Toponimi del percorso

Incrocio 310 Paterno Sant'Elia (235), Casa Vitagliano (218), Incrocio 315E (210), Vallone Trapulico (160), Incrocio 315A San Gineto (295)

Descrizione

Il sentiero delle Formichelle è un’antica pedonale che collega Tramonti alle vicine località di mare Maiori e Minori.
Percorre una zona fitta di limoneti ed il suo nome è collegato proprio a questa particolarità.
Le formichelle infatti erano le donne portatrici di limoni che lentamente, con un cesto di circa 80kg sulla testa, in fila indiana, trasportavano i limoni appena raccolti verso Maiori e Minori.
Era questo il lavoro più praticato dalle donne in Costiera Amalfitana fino agli anni ’70. Un lavoro durissimo, per certi aspetti massacrante, che però loro svolgevano con sorprendente naturalezza.
Il sentiero inizia a Paterno Sant’Elia, nei pressi della Chiesa di Sant’Elia, dove si incrocia con il Sentiero delle 13 Chiese (310 CAI).
Da detto incrocio si discende per Via Vitagliano (la strada asfaltata alla destra della Chiesa di Sant’Elia) fino a raggiungere la località Casa Vitagliano (m 218) dove si lascia la strada asfaltata per intraprendere un viottolo comunale sulla destra. Dopo circa 200 metri, si giunge all’incrocio con il Sentiero 315E per Ravello. A detto incrocio (m 210) si prosegue verso sinistra. Il sentiero, dopo un primo tratto di scale, diventa sterrato e prosegue così per tutto il suo corso.
Giunti nel Vallone Trapulico (m 160), riconoscibile per la presenza di un antica condotta dell’acqua scavata nella roccia alla destra del sentiero, bisogna proseguire lungo la ripida salita a destra e poi per la successiva pedonale che conduce fino alla località San Gineto (m 295), dove il Sentiero delle Formichelle termina all’incrocio con il sentiero 315A. Da questo punto, manca poco (circa 20 minuti) per il Sentiero dei limoni, che collega Minori a Maiori.

Video del Sentiero delle Formichelle

Da Instagram #caimontilattari310c

Commenti e Recensioni

Leggi cosa gli altri pensano di questo sentiero o condividi la tua opinione

1 commento

  1. Cani all'inizio del sentiero

    Ho percorso il sentiero 3 volte quest’estate. Segnalo la presenza di cinque o sei cani in località Marito tenuti in libertà sul sentiero, particolarmente aggressivi nei confronti dei passanti. In un paio di casi li allontanati con un bastone. Nel terzo caso siamo dovuti tornare indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *