CAI Monti Lattari

News

 

Escursione 21 Luglio

 DOMENICA 21 LUGLIO

Santa Maria al Castello – Positano

(per il Vallone Pozzo)

 Difficoltà: EE
 Direttore di escursione:
Raffaele D’Arco – Tf: 3337686127

 Appuntamento a Castellammare di Stabia in Piazza Vesuviana alle ore 07.45 oppure a Vico Equense alle ore 08.45 oppure, ancora, a Santa Maria al Castello alle ore 09.45. Ritorno a Castellammare di Stabia con autobus da Positano e, poi, Circumvesuviana da Meta oppure con la comodissima Motonave da Positano.

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarponcini da escursionismo (obbligatori), abbigliamento escursionistico “a strati”, cappello, occhiali da sole, crema solare, ricambio completo di abiti, pranzo a sacco, acqua, costume da bagno e telo da mare.

DURATA ESCURSIONE: tre ore circa di cammino effettivo.

DISLIVELLO: circa 700 metri in discesa.

AVVERTENZA: Il Direttore d’Escursione si riserva di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del percorso e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. I partecipanti devono obbligatoriamente telefonare al 3337686127 entro il giovedì precedente.

SCHEDA DI ESCURSIONE

Descrizione Itinerario:

La cartografia di riferimento è la Carta dei Sentieri dei Monti Lattari in scala 1:25.000 edita dal Club Alpino Italiano Sezioni di Castellammare di Stabia, Cava dei Tirreni e Napoli.

L’appuntamento è per le ore 07.45 presso la Stazione Centrale della Circumvesuviana di Castellammare di Stabia da dove prenderemo il treno delle ore 07.57 (Da Napoli partire alle ore 07.09. Da Sorrento prendere il treno delle ore 08.26). Tutti scenderemo a Vico Equense dove prenderemo, alle ore 09.00, l’Autobus per Santa Maria al Castello.

Qui sarà d’obbligo visitare l’antica Chiesa aperta, la domenica, solo a quell’ora. Altrettanto necessario sarà arrivare, con molta attenzione, al vicino belvedere che guarda su Positano e poter apprezzare dall’alto lo splendido spettacolo dei sentieri che percorreremo verso il mare. Il sentiero, essendo minore, è appena tracciato nella cartografia di riferimento. La partenza è prevista dall’imboccatura del ben più noto sentiero che porta alla Caserma della Forestale che, però, lasceremo sulla destra dopo pochissimi metri per iniziare la discesa verso il Vallone Pozzo.

Il percorso complessivo, seppur non larghissimo, è abbastanza agevole, alberato, in discesa, però con diversi tratti esposti che necessitano di maggiore attenzione. Questi ultimi, unitamente ad una maggiore polverosità del suolo legata al clima particolare di questi giorni, hanno suggerito di mantenere la classificazione EE per quest’escursione. Arrivati al fondo del vallone risaliremo brevemente verso l’altro versante per poi continuare la discesa verso Positano costeggiando brevi ruscelli ed alcune piccole, ma suggestive, cascate. L’ultimo tratto è fatto da scalini che ci porteranno fin sulla strada carrabile che da Montepertuso porta a Positano. Ne percorreremo un piccolo tratto per giungere in contrada Corvo dove imboccheremo una serie di scale che tra vicoli intriganti e scorci mozzafiato della costa ci porteranno fin sulla spiaggia di Fornillo in Positano dove è prevista la fine dell’escursione ed il bagno ristoratore.

Il ritorno, libero a questo punto, è possibile tramite una simpatica motonave che alle ore 17,10 in un paio d’ore, per un costo di 15 euro ci porterà da Positano fino a Castellammare costeggiando la mirabile costiera Amalfitana e passando tra Capri e IerantoE’ necessaria una preventiva prenotazione telefonando al Direttore d’escursione. In subordine è possibile prendere i bus (affollati) da Positano sponda (in alto a destra, all’incrocio della strada provinciale) che passeranno alle ore 15.10, 16.40 e 17.40 e che, in circa 35 minuti, vi porteranno alla stazione di Meta. Ci sono anche altri bus alle ore 14.45, 16.10, 18,10, 18.40, 19.40 e 20,40 che arriveranno a Sorrento in circa un’ora facendo il molto più lungo percorso che passa per Massalubrense o per il Nastro Verde e che, pertanto, si sconsigliano. Arrivati, invece, a Meta si possono prendere i treni per Castellammare di Stabia e Napoli che partono alle ore 16.13, 16.43, 17.13, 17.31, 18.01, 18.27, 19.01, 19.31, 20.13, 20,43.

Per velocizzare la partenza, si consiglia di comprare, già qualche giorno prima, un biglietto per l’andata TIC AC1 di 1.70 Euro (Da Napoli NA4 di 4.30 Euro, da Sorrento AC2 di 2.40 Euro). Per chi non tornasse in motonave comprare per il ritorno un biglietto TIC AC3 di 3.00 Euro (Per Napoli NA6 di 5.50 Euro, per Sorrento AC2 di 2.00 Euro).

Si raccomanda di portare acqua a sufficienza, anche se lungo il percorso incontreremo diverse fontane potabili (Santa Maria al Castello, Positano inizio contrada Corvo, Positano incrocio via Fornillo, Positano Sponda, etc.) che ci permetteranno di “ricaricare” le nostre bottiglie ed una salutare e rinfrescante “lavata di capo“.

Vi aspetto!

Raffaele D’Arco

(Lello per Voi Amici)

www.raffaeledarco.it

 

Escursione Notturna Sabato 13 Luglio

SABATO 13 LUGLIO

Escursione notturna al Molare (Faito)

Con osservazioni astronomiche, aspettando l’alba

DISLIVELLO: 280 m DURATA: 3h soste escluse DISTANZA: 4 km

TIPOLOGIA DI SENTIERO: A/R DIFFICOLTA’: EE

Direttore di escursione:  Raffaele D’Arco – Tf: 3337686127

APPUNTAMENTO: Castellammare di Stabia, Piazza Municipio, ore 20.30 con mezzi propri.

EQUIPAGGIAMENTO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico a strati, giacca a vento, bastoncini telescopici, lampada frontale (non torcia a mano) con batterie di ricambio e acqua, almeno 2 litri. Poichè sul Molare la temperatura è notevolmente inferiore rispetto alla città è necessario attrezzarsi con abbigliamenti caldi e sacco a pelo.

PERCORSO ANDATA E RITORNO (DOPO UNA SOSTA IN PIZZERIA): Castellone – Acqua Santa – Monte Molare – Acqua Santa – Castellone

AVVERTENZA: Il Direttore d’Escursione si riserva di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del percorso e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. I partecipanti devono obbligatoriamente telefonare al 3337686127 entro il venerdì precedente.

 Partiamo dal parcheggio per le auto ricavato in una cava nei pressi del Castellone da dove imbocchiamo il sentiero CAI 350 in discesa per circa 30 m. (Prestare attenzione al primo tratto che potrebbe essere un po’ scivoloso).

Poi cominciamo la nostra salita su traccia evidente fino a raggiungere un ampio versante di strato, sul quale si procede comodamente per affacciarsi su un vasto panorama che abbraccia la vallata. Il belvedere è protetto da un parapetto metallico. Da qui il sentiero continua sotto alte pareti fino a raggiungere una suggestiva sorgente, l’Acqua Santa, dove, alla base della parete, troviamo un grande sgrottamento e possiamo ammirare la Lonicera Stabiana.

Il sentiero procede in leggera discesa, per poi riprendere a salire, sempre largo e comodo e in pochi minuti di cammino incrocia il sentiero CAI 300, l’Alta Via dei Lattari. Il sentiero a questo punto si biforca: a destra ci conduce verso il Monte Molare (1444 m) e la Croce della Conocchia (1266 m), mentre a sinistra scende ad Agerola passando per la valle Palmentiello.

Procediamo a destra verso il Molare, per tornanti in salita nel bosco all’ombra dei faggi. Alla fine della salita e della faggeta ci troviamo alla base delle pareti rocciose e al bivio tra la Conocchia e il Molare. Si sale per altri 4-5 metri per affacciarsi sul versante occidentale dove lo scenario si apre con una meravigliosa vista sulla Penisola Sorrentina e Amalfitana. Imboccato il sentiero a sinistra, dopo ulteriori 200 metri si raggiunge una sella alla base meridionale del Molare. Infine si guadagna la cima procedendo per un ripido ed esposto, ma evidente, sentiero che sale a zig zg tra facili roccette.

FLORA: La Lonicera Stabiana o Caprifoglio di Stabia è un esempio di endemismo puntiforme localizzato esclusivamente in alcuni luoghi del gruppo dei Monti Lattari. Cresce tra i 750 m e i 1400 m s.l.m. ed è una pianta rupicola che cresce pendula nei crepacci delle rupi calcaree in ambiente umido e ombroso. Il momento migliore per ammirare il Caprifoglio di Stabia è nel periodo estivo (giugno – agosto), quando si offre agli occhi dell’osservatore splendidamente fiorito.

PUNTI D’ACQUA: Nessun punto d’acqua.

Approfitteremo delle particolari condizioni ambientali dell’escursione per osservare la sfera celeste, con l’illustrazione del cielo notturno tra Stelle, Pianeti e Costellazioni aspettando l’alba!

E non dimenticate che il prossimo 16 Luglio ci sarà una meravigliosa Eclissi parziale di Luna e, poi, il 20 luglio il Cinquantenario della Grande Notte dello Sbarco suE non dimenticate che il prossimo 16 Luglio ci sarà una meravigliosa Eclissi parziale di Luna e, poi, il 20 luglio il Cinquantenario della Grande Notte dello Sbarco sulla Luna.

Vi aspetto!  Raffaele D’Arco

 

 

 

Sentieristica: 7 luglio

Domenica 7 luglio
manutenzione del sentiero CAI 350
(Castellammare-Quisisana-Faito-Santuario di S.Michele)
per il “Cammino dell’Angelo” che si farà il giorno 31″.
 

Read More »

 

Escursione 7 luglio

Domenica 7 Luglio 2019

Monti Lattari
Da Agerola al Cervigliano – Circuito delle tre Sorgenti
Difficoltà: E

Read More »

 

Venerdì 28 Giugno Consegna carta dei sentieri

Venerdì 28 Giugno 2019

alle ore 19:30

presso la sede CAI/CNSAS in via degli Ippocastani, Quisisana

verrà presentata e consegnata gratuitamente ai soci la

seconda edizione della Carta dei Sentieri dei Monti Lattari

seguirà pizza sociale in sede

Carta dei sentieri dei Monti Lattari

 

 

Escursione 30 giugno

DOMENICA 30 GIUGNO 2019

Escursione da Massa Lubrense

alla Marina della Lobra

Partendo da Massa Lubrense ci inoltreremo tra vicoli e casali, tra storia e natura, per arrivare alla Marina della Lobra per un doveroso bagno in mare.

Difficolta’: E

Read More »

 

Riunioni CAI Stabia

Si avvisano i soci e i simpatizzanti che a partire da

Venerdì 14 Giugno 2019

le consuete riunioni settimanale del CAI Stabia, si terranno

alle 19:30 presso la sede di Quisisana in viale degli Ippocastani

e non presso la CPS,

al fresco del bosco di Quisisana

 

 

Escursione 2 Giugno n.2

Escursione 2 Giugno 2019
Il Circuito del Monte Tre Calli (1122m) da Bomerano

Percorso ad anello: Agerola ( Bomerano 638 m) – M. Tre Calli (1122 m) – M. Calabrice (1143) – Capo Muro (1072 m) – Croce di Vagnulo (420 m) – Paipo – Bomerano.

DIFFICOLTA’: E

Read More »

 

Escursione 2 Giugno n.2

Escursione 2 Giugno 2019
Il Circuito del Monte Tre Calli (1122m) da Bomerano

Percorso ad anello: Agerola ( Bomerano 638 m) – M. Tre Calli (1122 m) – M. Calabrice (1143) – Capo Muro (1072 m) – Croce di Vagnulo (420 m) – Paipo – Bomerano.

DIFFICOLTA’: E

Read More »